mercoledì 21 maggio 2014

ROTOLO ALLE FRAGOLE


Semplicissimo da fare e soprattutto molto veloce. Un rotolo al cacao ripieno di fragole, naturalmente si possono utilizzare ananas, ciliegie, kiwi e tantissima altra frutta in base ai propri gusti. Ottimo anche con le amarene o con scagliette di cioccolato.

Ingredienti

per la base
50 g di farina 00
40 g di fecola di patate
2 cucchiai di cacao amaro in polvere
120 g di zucchero
3 uova
1 cucchiaino di lievito per dolci
1 pizzico di sale

per il ripieno
200ml di panna fresca (io uso quella vegetale già zuccherata)
200 g di fragole

zucchero a velo

Far riscaldare il forno a 190°.  Nel frattempo montare le uova con lo zucchero ed il pizzico di sale. Questo impasto deve risultare molto spumoso e chiaro, per questo è importante che le uova siano molto fresche.
 Incorporare la farina, il cacao, la fecola ed il lievito, precedentemente setacciati, a poco a poco. Se usate una planetaria usate per questa lavorazione la velocità più bassa.

Nella leccarda del forno stendere un foglio di carta forno ed imburrarlo, quindi versare l'impasto e livellarlo per bene cercando di dare una forma rettangolare.
Mettere in forno per una decina di minuti, deve essere cotto, ma ancora morbido.

Quando la base è pronta, prendere un altro foglio di carta forno, bagnarlo e strizzarlo quindi adagiarlo sopra la base al cacao e rotolarlo delicatamente, staccando il foglio di carta precedente, volendo si può utilizzare anche un canovaccio bagnato. Lasciare intiepidire  e poi mettere il tutto in frigo fino a quando si raffredda completamente.

Intanto montare la panna, tagliare a pezzetti le fragole e mescolare il tutto.

Prendere la base, srotolarla delicatamente e spalmarla di panna, quindi riavvolgere nuovamente e cospargere di zucchero a velo.

lunedì 19 maggio 2014

FUSILLI TROPEANA CON TONNO


Un primo molto gustoso, semplice e veloce, realizzato con il tonno Callipo e la cipolla di Tropea che dà una dolcezza unica.

Ingredienti
350 g di fusilli
500 g di pomodorini ciliegino
un cucchiaio di olive denocciolate
1 confezione di tropeana e tonno Callipo
1 mazzetto di basilico
olio extravergine d'oliva
sale q.b.
1 cucchiaino di zucchero
1 spicchio d'aglio

Tagliare i pomodorini a metà e metterli in una padella, dai bordi alti, con uno spicchio d'aglio. Chiudere con un coperchio e cuocere per qualche minuto. Passato il tempo aggiungere lo zucchero e il sale.
Lasciar cuocere ancora per qualche minuto senza il coperchio per far evaporare l'acqua prodotta dai pomodorini. Togliere l'aglio, quindi aggiungere la tropeana col tonno, le olive e completare la cottura.
Cuocere la pasta al dente, scolarla e versarla nel condimento, mescolare per bene a fuoco basso. Per finire aggiungere il basilico spezzettato.



lunedì 5 maggio 2014

TONNO CALLIPO


E' con vero piacere che vi presento questa nuova collaborazione. Quando l'azienda mi ha contattata, mi ha fatto molto piacere. Ultimamente ho deciso di cambiare la politica gestionale del mio blog e di fare una selezione accurata delle aziende con cui collaboro, scegliendo soprattutto la qualità.
L'azienda Callipo si occupa di prodotti ittici: tonno, alici...

Ecco i momenti fondamentali della lavorazione che contraddistinguono questi prodotti da altri


i tonni pescati vengono subito congelati interi a bordo dei pescherecci e trasferiti in tempi brevi, nel rispetto della catena del freddo, nello stabilimento di Maierato;
qui il pesce viene scongelato, decapitato, eviscerato, sezionato, lavato in abbondante acqua, cotto a vapore e raffreddato;
successivamente i filettoni di tonno sono sottoposti ad una minuziosa pulitura di pelle, spine, buzzonaglia e selezionati in base alla grandezza ed alla qualità;
proprio la selezione dei tranci di tonno rappresenta un momento importante al fine di garantire la qualità del prodotto finito. Per produrre i suoi filetti di tonno in vaso di vetro, ad esempio, la Callipo utilizza in media solo il 50% di tutti i tranci lavorati;
si procede quindi all’invasettamento o all’inscatolamento, che per i formati più pregiati viene eseguito a mano, nel pieno rispetto delle più rigide e severe norme di sicurezza alimentare.
seguono le fasi della salatura, della colmatura con l’olio di oliva, della chiusura del coperchio, del lavaggio delle confezioni e della loro successiva sterilizzazione in autoclavi a vapore;
l'ultima fase, determinante per la qualità del prodotto finito, è rappresentata dalla stagionatura che la Callipo prolunga per diversi mesi affinché il tonno possa maturare e sprigionare la sua inconfondibile fragranza al momento del consumo.



Per avere maggiori informazioni vi invito a visitare il loro sito http://www.callipo.com/

A presto con nuove ricette...

giovedì 1 maggio 2014

PANE INTEGRALE


Utile per una dieta ipocalorica, facile da preparare.
Ho trovato questo pane molto più gustoso di quello che solitamente compro al panificio.
I vantaggi di utilizzare prodotti integrali sono che aumentano il senso di sazietà e facilitano il transito intestinale oltre che a ridurre l'assorbimento di grassi e colesterolo. Ci sono, però, anche degli svantaggi, infatti bisogna tenere presente che questa farina contiene la parte esterna del chicco (che normalmente viene asportata nelle farine raffinate)  che è quella maggiormente esposta alle sostanze chimiche usate in agricoltura. Stiamo attenti, quindi, al tipo di farina che utilizziamo.

Ingredienti
500 g di farina integrale
330 ml di acqua leggermente tiepida
20 g di lievito fresco di birra
20 g di zucchero
14 g di zucchero
1 cucchiaio di olio (facoltativo)

Se avete la planetaria, basta versare tutti gli ingredienti, tranne il sale, che sarà aggiunto per ultimo quando la planetaria è già attivata, ed impastare per qualche minuto. Quindi avvolgere l'impasto in un canovaccio e coprire con una coperta finché raggiunge la lievitazione.
Se impastate a mano, mettere la farina a fontana, al centro sbriciolare il lievito ed aggiungere lo zucchero, versare a poco a poco l'acqua ed incominciare ad impastare. Per finire aggiungere il sale sciolto in poca acqua e continuare ad impastare fino ad ottenere un impasto morbido ed elastico.
La quantità di acqua è orientativa in entrambi i casi, per sicurezza aggiungerla gradualmente.
Quando l'impasto è lievitato per bene, formare dei panini dando loro la forma preferita, sistemarli in una leccarda coperta da carta forno e lasciarli lievitare  ancora per un po'. Nel frattempo accendere il forno alla massima potenza, quando il forno è caldo mettere il pane ed abbassare la temperatura a 200°, lasciar cuocere per circa mezz'ora.


martedì 25 marzo 2014

CARCIOFI RIPIENI


Ingredienti
6 carciofi
pangrattato q.b.
formaggio grattugiato q.b.
50g di pancetta affumicata
sale, pepe
1 ciuffo di prezzemolo
olio extravergine d'oliva
acqua q.b

Tagliare i peduncoli ai carciofi e togliere le foglie esterne. Scavare all'interno togliendo la parte centrale.
Mescolare il pangrattato con il formaggio grattugiato, il sale, il pepe ed il prezzemolo.
Con questo condimento riempire la parte centrale dei carciofi e tra le foglie. Aggiungere anche la pancetta spezzettata tra le foglie.
Sistemarli per bene in una pentola, io uso quella a pressione, condire con un filo d'olio e un po' d'acqua sia sui carciofi che 2/3 dita sul fondo della pentola.
Cuocere con coperchio chiuso, controllando di tanto in tanto, se la cottura avviene con la pentola a pressione considerare circa 20 minuti dopo che ha preso la pressione.

mercoledì 19 marzo 2014

TORTINO DI SARDE


Ingredienti
800g di Sarde (prive di lische e aperte a metà)
aceto
5 cucchiai di pangrattato
5 cucchiai di formaggio grattugiato
1 cucchiaio di pinoli
1 ciuffo di prezzemolo
sale, pepe
olio extravergine d'oliva

In un recipiente mettere le sarde e coprirle con l'aceto, lasciandole riposare per circa 20 minuti.
Quindi sciacquarle sotto acqua corrente e lasciarle sgocciolare.
In una pirofila da forno oliata e spolverata di pangrattato, fare uno strato di sarde adagiandole con la pelle rivolta verso il basso, spolverare sopra con pangrattato, prezzemolo, formaggio grattugiato, i pinoli, sale, pepe e un filo d'olio.
Ricoprire con un altro strato di sarde, questa volta con la pelle rivolta verso l'esterno. 
Spolverare sopra con pangrattato e formaggio grattugiato, prezzemolo, pepe, un pizzico di sale ed un filo d'olio.
Mettere in forno caldo a 190° per circa 25/30 minuti.




domenica 9 febbraio 2014

PASTA FRESCA- Gnocchetti Sardi





   Ingredienti
 per 4 persone

400g di farina di semola di grano duro
200ml di acqua tiepida
5 g di sale
1 cucchiaio d'olio extravergine d'oliva

Per fare una buona pasta fresca basta impastare  due parti di farina ed una di acqua tiepida. Impastare bene a mano o nella planetaria, fino ad ottenere un impasto elastico. Lasciar riposare per 1/4 d'ora avvolta in un panno di cotone. Quindi procedere alla lavorazione. Si possono fare tutti i formati di pasta, dalle tagliatelle alle lasagne, dalle farfalle agli gnocchetti sardi.
Per gli gnocchetti, basta fare dei bastoncini e poi tagliarli in piccoli tocchetti per il procedimento della lavorazione basta guardare il video.